Primo Piano

ReD 3.0, grande partecipazione all’incontro operativo per l’attuazione della Misura

Articolo pubblicato più di un anno fa

Condivisione dello stato dell’arte, gestione e ipotesi di sviluppo al centro dell’incontro tra struttura tecnica dell’Assessorato al Welfare, consigliera politica del Presidente della Giunta regionale e responsabili comunali


Nella giornata di martedì 24 settembre scorso, presso la Fiera del Levante – Padiglione 152 della Regione Puglia, si è svolto un incontro operativo con tutti i responsabili degli Ambiti Territoriali Pugliesi per la condivisione dello stato dell'arte, della gestione e delle ipotesi di sviluppo del nuovo ReD 3.0, incontro al quale hanno partecipato i dirigenti, la struttura tecnica di gestione dell'Assessorato al Welfare e la consigliera politica del Presidente della Giunta regionale, On. Titti de Simone.

Temi principali dell'incontro sono stati la condivisione dei risultati  inerenti la prima fase di avvio del ReD 3.0, quali l'istruttoria delle domande finora presentate dai nuclei familiari interessati, con un particolare Focus sugli sviluppi operativi prossimi e futuri della Misura.

La strategia che la Regione Puglia metterà in campo in questa nuova fase del Red 3.0 prevede su tutto il territorio regionale l'organizzazione e il coordinamento di un sistema integrato di interventi ed azioni di prossimità, al fine di riattivare il capitale sociale ed economico, a partire dalle persone che risulteranno beneficiarie degli interventi di inclusione sociale.

La misura del Reddito di Dignità ReD 3.0 riveste una sensibile importanza per la Regione e per tutti quei nuclei familiari che, a vario titolo e per diverse motivazioni, versano in uno stato di disagio e fragilità economica e sociale.

È obiettivo primario quello sostenere la più ampia accessibilità alla Misura dalla maggior parte dei nuclei pugliesi che, pur versando in condizioni di fragilità, risultano penalizzati dai criteri di accesso del Reddito di cittadinanza.

Perciò sono stati programmati nei prossimi giorni due incontri, uno con il partenariato sociale ed economico ed uno con i CAF – Patronati, al fine di un coinvolgimento attivo e una diffusione capillare sul territorio della Misura ReD 3.0.

Sono due le direttrici strategiche di sviluppo:

  1. la messa in protezione di persone singole e nuclei familiari in possesso di alcuni requisiti specifici, mediante presentazione di istanza di candidatura da parte dei cittadini interessati autonomamente o attraverso supporto dei CAF convenzionati;
  2. l'utilizzo del ReD quale strumento a supporto di un più generale percorso di presa in carico da parte dei Servizi pubblici preposti, mediante inserimento diretto tra i beneficiari della misura ad opera del Responsabile del Procedimento dell'Ambito territoriale.

Al termine dell'incontro tutti i partecipanti, nel condividere la strategia di sviluppo, hanno espresso l'intenzione di potenziare l'efficacia di tale misura attraverso un costante monitoraggio in sinergia con tutti gli attori del territorio.

Per informazioni dettagliate relative ai requisiti generali e specifici delle categorie ammissibili alla Misura ReD 3.0 si invita a visitare la pagina dedicata al link che segue: http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/red2019.

In allegato alla notizia è possibile scaricare le slides e l'opuscolo informativo su ReD 3.0.

 

Pubblicato il 25/09/2019

Documenti Correlati

Documento Opuscolo ReD 3.0 - [Scarica  .pdf  - 0 Mb]

Documento Slide ReD 3.0 24 settembre 2019 - [Scarica  .pdf  - 0 Mb]