Welfare

Riforma del Terzo Settore, una circolare esplicativa

Articolo pubblicato più di tre mesi fa

Emanata dal ministero alla fine di dicembre disciplina la fase transitoria


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha pubblicato la circolare del 29 dicembre 2017 - "Codice del Terzo settore. Questioni di diritto transitorio. Prime indicazioni", a firma del direttore generale Alessandro Lombardi (nella foto).

La circolare fornisce le prime indicazioni operative dopo l'introduzione del Codice del Terzo Settore ed è stata inviata a tutti gli assessorati al Welfare e alle politiche sociali delle Regioni.

Nella circolare il ministero chiarisce la disciplina per il periodo transitorio intercorrente tra l'entrata in vigore del Codice del Terzo settore e l'effettiva operatività del registro unico nazionale. In attesa delle modifiche statutarie delle organizzazioni ed associazioni, le iscrizioni agli attuali registri (ad esempio, i registri regionali del volontariato) continueranno ad essere regolate dalle norme preesistenti: in sede di verifica della sussistenza dei requisiti richiesti per l'iscrizione, dovrà essere operata una distinzione tra gli enti che si sono costituiti prima della data di entrata in vigore del Codice e quelli costituiti successivamente. Invece per le ONLUS si attendono ulteriori istruzioni da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Per conoscere nel dettaglio la circolare e leggerne l'articolato contenuto cliccate sul link allegato.

Pubblicato il 10/01/2018

Documenti Correlati

Documento Circolare 29 dicembre 2017 Codice TS - [Scarica  .pdf  - 0 Mb]

Welfare

successivi 10...