Pari Opportunita

Torna “One billion rising”, le città pugliesi dicono Si alla campagna contro la violenza di genere

Articolo pubblicato più di un anno fa

In Puglia gli eventi sono organizzati nelle città di Bari, Bitonto. Calimera, Martano, Presicce, Molfetta e Taranto


Nella giornata dell'Amore, San Valentino, torna "One Billion Rising" la campagna nata per denunciare il dilagare della violenza su donne e bambine (1 su 3 sarà violata nel corso della propria vita, stima delle Nazioni Unite). L'evento nato nel 2013 da un'idea di Eve Ensler, autrice del celebre I monologhi della vagina ha avuto subito successo e raccolto adesioni da oltre 200 nazioni; anche in Italia lo scorso anno migliaia di persone hanno partecipato a oltre 150 eventi in tutta la penisola, e per l'edizione 2017 oltre 100 eventi sono già confermati.
Quest'anno, per la quinta edizione, la parola d'ordine è solidarietà: solidarietà contro lo sfruttamento delle donne, solidarietà contro il razzismo e il sessismo ancora presenti in tutto il mondo. Moltissime le manifestazioni in programma che anche in Puglia "invaderanno" molte città – scuole, centri e piazze -  Bari, Bitonto. Calimera, Martano, Presicce, Molfetta e Taranto.
A Bari presso l'Istituto Comprensivo Aristide Gabelli (Bari S.Spirito) La partecipazione al ONE BILLION RISING, nasce come una delle fasi del progetto "Stop alla violenza di genere. Donna spezza le catene, va oltre la soglia" che ha visto coinvolte tutte le classi terze della scuola secondaria dell'istituto.
A Bitonto flash mob di danza organizzato dall'associazione IO SONO MIA che si terrà in Piazza Cavour dalle ore 19.00 sulla pagina FB dell'associazione è possibile scaricare tuttorial per partecipare alla danza.
Il Comune Calimera, per il secondo anno consecutivo, ha deciso di aderire alla manifestazione internazionale, con un flash mob che si terrà, al fine di favorire la più ampia partecipazione, domenica 19 febbraio alle ore 9.00 presso il Parco Comunale "La Mandra" Calimera in concomitanza con il 10° Cross La Mandra organizzato da ASD La Mandra. Al flash mob stanno aderendo le scuole di danza locali, la scuola e numerosi cittadini che, nella mattinata del 19 febbraio, in pochi minuti riprodurranno la coreografia ufficiale, con l'hashtag #1billionrising #riseinsolidarity. 
A Martano "La rivoluzione comincia da piccoli!" Flash mob organizzato dall'Istituto Comprensivo Statale di Martano con Carpignano Salentino e Serrano. Sono mobilitate tutte le scuole, dalle scuole dell'infanzia alle secondarie di primo grado . 1075 alunni e alunne danzeranno e manifesteranno la loro solidarietà alle donne e alle bambine vittime di soprusi e violenze.
A Molfetta, l'IISS "Mons A. Bello" promuove un evento comune perchè donne e uomini, ballando sulle note di Break the chain, possano dire NO alla violenza sulle donne. Appuntamento con il flash mob sabato 18 febbraio 2017 ore 11.30 in Corso Umberto I
A Taranto le danze invaderanno Piazza Immacolata alle ore 18 del 14 febbraio; organizzazione a cura della Casa delle Donne, Etra, Alzaia.
Anche nell'dizione 2017 hanno hanno aderito a One billion rising alcune delle maggiori associazioni italiane, tra cui Amnesty International Italia, ArciLesbica, Centro di ascolto mobbing e stalking contro tutte le violenze (Uil), Cgil, Differenza Donna, D.i.Re – Donne in rete contro la violenza, Emergency, Fiom, Federazione Nazionale Associazioni Scuole Danza, Gi.u.li.a - Giornaliste Unite Libere Autonome, Nuovo Maschile, Terres des Hommes, UDI – Unione Donne in Italia,Womens International League for Peace and Freedom Italia. 

Pubblicato il 14/02/2017