Minori

Diritti violati: 5.080 i minori che hanno subito violenza nel 2015, più del 50% sono bambine

Articolo pubblicato più di un anno fa

In aumento la pornografia minorile + 543% negli ultimi 5 anni, questi i dati del dossier Terre des Hommes


Nella giornata internazionale ONU dei diritti delle bambine e delle ragazze che si celebra oggi, la quinta edizione del dossier Indifesa di Terre des Hommes (Tdh) presentato in Senato racconta una "storia" tutt'altro che incoraggiante: sono 5.080 i minori che hanno subito violenza nel 2015; di questi 6 su 10 sono bambine. 
In 5 anni le vittime di violenza sono aumentate del 3% (nel 2011 le violenze sui minori erano state 4.946), il dato peggiora se si considerano le violenze sessuali: l'87% delle vittime in questo campo è femminile, mentre il dato rosa sale al 91% nel giro della produzione di materiale pornografico. Sconfortanti i numeri degli ultimi cinque anni che registrano un drammatico aumento proprio della pornografia minorile: +543%. Sono aumentati anche gli episodi (+148%) di atti sessuali con minori di 14 anni o di 16 nel caso di parenti stretti e affidatari: sono state 411 le vittime nel 2015, il 78% femmine.
Secondo il dossier, sono invece in calo le  violenze sessuali e quelle aggravate (-26% e -31%) ma in termini assoluti (in tutto 908 minori nel 2015, per oltre l'82% femmine, pari a 770) costituiscono le tipologie con maggior numero di vittime dopo i maltrattamenti in famiglia (+24%) e la violazione degli obblighi di assistenza familiare (+9% rispetto al 2011).

 

Pubblicato il 11/10/2016

Minori

successivi 10...