Disabili

Sostegno scolastico, sono oltre 140mila i posti da assegnare ma solo 96mila sono “di diritto”

Articolo pubblicato più di un anno fa

La Puglia, regione virtuosa: i posti liberi verranno assegnati unicamente a docenti abilitati


Nel 2015 i posti di sostegno da assegnare erano 128.927, a distanza di solo un anno se ne prevedono oltre 140mila, di questi però solo 96.238 docenti risultano essere in organico di diritto. Questa è la fotografia scattata dalla rivista Tuttoscuola e dalla quale emerge un dato molto chiaro, ovvero all'aumento del bisogno di sostegno scolastico, non corrisponde un adeguato e crescente numero di insegnanti incaricati in modo stabile.
Di fronte a questi numeri nelle regioni dove non è sufficiente il numero di docenti specializzati, le regioni stesse stanno disponendo quelle cattedre in modo autonomo, parliamo di 45mila posti vacanti per i quali in mancanza di docenti specializzati nell'insegnamento agli alunni disabili, di ruolo o precari, i posti vengono dati in assegnazione provvisoria ai colleghi di ruolo trasferiti su ambiti lontani. In questo scenario la Puglia, rappresenta un esempio virtuoso: nella regione i posti liberi di sostegno "saranno assegnati solo ai docenti che hanno l'abilitazione relativa" – afferma Anna Cammalleri, direttore generale dell'Ufficio Scolastico pugliese.
Sono più di tremila le cattedre sul sostegno in Puglia: a Taranto sono 593, a Brindisi 338, a Lecce 595, a Bari 1128, a Foggia 547, che possono arrivare ad assegnazioni provvisoria e poi ai precari delle GaE, sempre e comunque specializzati.

 

Pubblicato il 06/09/2016

Disabili

successivi 10...