Famiglie

Politiche per la famiglia, le ripartizioni Stato - Regioni per il 2016

Articolo pubblicato più di un anno fa

Assegnati 7,5 milioni di Euro a favore della natalità


Sono complessivamente poco più di 15 milioni di euro, 50% per interventi e compiti di competenza statale ed il 50% (7,5 milioni) per attività di competenza regionali, interventi a favore della natalità: questo, in sintesi, l'ammontare complessivo del Fondo per le Politiche della Famiglia 2016 a cui è stato dato il via libera in occasione della Conferenza Unificata Stato - Regioni.
Nello scenario delle politiche per la famiglia, l'investimento maggiore sarà incentrato in quelle misure specifiche per contrastare la denatalità; "Per quanto riguarda i fondi di competenza delle Regioni – ha spiegato Rita Visini, coordinatrice della Commissione Politiche Sociali per la Conferenza delle Regioni – abbiamo spiegato che nell'ambito delle attività a favore della natalità rientrano le diverse azioni previste dalle singole programmazioni regionali, come ad esempio i bonus per i nuovi nati e le misure di sostegno ai servizi per la prima infanzia".
"Nell'ambito delle politiche per la famiglia 2016 abbiamo raggiunto un'intesa con le Regioni per assegnare 7,5 milioni di euro per finanziare attività a favore della natalità" – ha aggiunto Enrico Costa, ministro per gli Affari regionali, con delega alla Famigli.
In base all'accordo ogni Regione potrà erogare le risorse a disposizione per bonus per nuovi nati e sostegno ai servizi per la prima infanzia. 

Pubblicato il 14/06/2016