Disabili

Bed&Care, turismo accessibile anche nelle informazioni

Articolo pubblicato più di un anno fa

Un portale e video tutorial per promuovere un turismo accessibile a 360° e attivare percorsi di collaborazione tra associazioni e operatori turistici finalizzati al miglioramento dell’accoglienza


Bed&Care, portale turistico solidale che sostiene e promuove il turismo accessibile ha promosso l'iniziativa chiamata "Pillole di accessibilità", una nuova rubrica rivolta a operatori, albergatori e agenzie di viaggi, che attraverso articoli evideo‐tutorial potranno apprendere come migliorare la qualità dei loro servizi a chi è affetto da disabilità cognitive, guidati in ciò da Associazioni che si occupano di disabilità a 360 gradi.
L'obiettivo finale del progetto è quello di contribuire a innescare un cambiamento culturale, che porti a considerare l'accessibilità dei luoghi, degli spazi e delle informazioni come un valore di tutti e capace di orientare le scelte di consumo, a prescindere dall'esistenza o meno di un bisogno personale.Spesso, infatti, le informazioni poste sui cartelli degli alberghi o dei villaggi turistici, risultano poco comprensibili per le persone con sindrome di Down o con altre disabilità intellettive. Utilizzare dunque messaggi semplici e chiari permetterebbe anche a questi turisti di vivere al meglio il loro tempo libero, aumentando inoltre la fruibilità per tutte le persone.
Proprio per rispondere a questa esigenza è stato pubblicato un nuovo video-tutorial (clicca qui per vederlo) realizzato in collaborazione con l'AIPD(Associazione Italiana Persone Down) e fruibile anche da parte delle persone non vedenti, grazie al contributo dell'IRIFOR (l'Istituto Nazionale di Ricerca, Formazione e Riabilitazione dell'Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti).

Pubblicato il 10/03/2016