Disabili

MusicAAL, la “musitronica” per far suonare tutti

Articolo pubblicato più di un anno fa

Dalla Regione Puglia un finanziamento per rendere accessibili gli strumenti musicali ai disabili


L'associazione di promozione sociale fasanese Accordiabili, presieduta di Vincenzo Deluci, trombettista di fama nazionale tetraplegico a seguito di un incidente, ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Puglia nell'ambito degli interventi innovativi e sperimentali per l'integrazione sociale di persone con disabilità che consentirà di progettare e costruire, strumenti musicali su misura e a prova di handicap.
Il progetto realizzato in collaborazione con il centro Domos – Domotica Sociale di Conversano, si chiama MusicAAL: quando la musica incontra l'Ambient Assisted Living. Oltre all'obiettivo di rendere accessibili gli strumenti musicali, il progetto MusicAAL favorirà l'attivazione di nuove professionalità in grado di progettare e realizzare strumenti musicali accessibili, nonché la promozione di produzioni artistico-musicali pugliesi che includano musicisti disabili. A tal proposito l'associazione Accordiabili sta organizzando per il mese di febbraio una serie di incontri in collaborazione con tutti i Conservatori della Puglia (i primi il 12 e 13 febbraio rispettivamente al Conservatorio di Lecce e di Monopoli).
MusicAAL rappresenta l'evoluzione naturale del progetto eMotion che l'associazione fasanese porta avanti già da qualche anno e che coniuga ricerca e innovazione in ambito tecnologico. L'intento è quello di realizzare la cosiddetta "Musitronica" e cioè la meccanotronica applicata alla musica; offrire dunque la possibilità di suonare uno strumento anche a chi è fisicamente limitato, così come già è stato fatto con la tromba Elmec suonata da Vincenzo Deluci sui palchi di tutto il mondo.

Pubblicato il 04/02/2016

Disabili

successivi 10...