Disabili

La legge per il “Dopo di noi” arriva alla Camera

Articolo pubblicato più di un anno fa

Uno strumento di tutela rivolto alle persone affette da disabilità grave prive di sostegno familiare


Dopo una lunga attesa arriva alla Camera la discussione delle legge per il "Dopo di noi" destinata ai disabili gravi che restano senza genitori con l'obiettivo di entrare in vigore entro la fine di marzo.
Per il "Dopo di noi" verranno stanziati 124 milioni in due anni: 57 milioni per il primo anno e 67 il secondo. L'intento è quello di evitare la medicalizzazione dei casi più gravi nel momento in cui vengono a mancare i familiari che se ne sono presi cura, consentendo loro di continuare a vivere nelle "proprie case o in case famiglia con ausilii assistivi ad hoc e attraverso regimi fiscali agevolati. Previsto un fondo per l'assistenza e l'istituzione di fondi di sostegno attraverso la tutela del patrimonio familiare che si vuole destinare al futuro dei disabili.
La legge prevede inoltre iniziative volte ad agevolare la sottoscrizione di polizze previdenziali e assicurative con le indicazioni specifiche di progetti che abbiano come obiettivo prioritario la vita indipendente delle persone disabili, integrando le risorse a cui hanno diritto. E, ancora, si prevede una progettazione della vita quotidiana dei disabili gravi privi di sostegno familiare, con progetti mirati alla creazione di famiglie-comunità e di case-famiglia in cui inserire le persone che lo desiderano.

Pubblicato il 04/02/2016