Welfare

Dal Governo una misura nazionale di contrasto alla povertà

Articolo pubblicato più di un anno fa

Avviate le procedure per la definizione di un livello essenziale di prestazioni sociali da garantire su tutto il territorio italiano


È stato approvato dal Consiglio dei Ministri il Disegno di Legge Delega recante le norme relative al contrasto alla povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali. Per la prima volta dopo 16 anni dalla approvazione della l. n. 328/2000, il Governo avvia il percorso per la definizione dei LEP-Livello Essenziale di Prestazioni sociali.
Nel DDL sono confermate le caratteristiche portanti del Reddito di Dignità in corso di approvazione in Puglia: regole chiare e risorse certe sono le due gambe su cui camminerà la nuova misura, che è strutturale e universalistica. Nello specifico, questo provvedimento conferma l'attenzione del Governo a realizzare misure di contrasto alla povertà ed interventi di inclusione attiva, attenzione testimoniata, peraltro, dalla previsione nella legge di stabilità 2016 dell'istituzione del Fondo per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale e dalla previsione di un Piano nazionale per la lotta alla povertà e all'esclusione

Pubblicato il 30/01/2016