Famiglie

Bonus per le famiglie numerose. Presto la Carta Famiglia Nazionale

Articolo pubblicato più di un anno fa

La Stabilità 2016 porta con se l'istituzione della Carta Famiglia che garantirà una serie di agevolazioni ai nuclei più numerosi


Sarà attiva entro marzo 2016, con disposizione prevista dall'articolo 1 comma 391 della legge n. 208/2015 la Carta della Famiglia, uno strumento per l'accesso a sconti e riduzioni sull'acquisto di beni o servizi o a riduzioni tariffarie con i soggetti pubblici o privati e rivolto a tutte le famiglie costituite da cittadini italiani e stranieri, purché regolarmente residenti in Italia, con almeno tre figli minori a carico.
La Carta Famiglia Nazionale è rilasciata dai singoli Comuni che attestano lo stato di famiglia dei nuclei interessati attraverso la relativa dichiarazione ISEE e avrà una durata biennale a partire dalla data di emissione. Tutte le famiglie che vorranno avere accesso a questo strumento dovranno presentare un'apposita richiesta secondo i criteri che stabiliti tramite un decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali da emanarsi entro 60 giorni dall'entrata in vigore della Legge di Stabilità (1° gennaio 2016), e dovranno essere consegnate entro il 31 marzo 2016.
La Carta Famiglia Nazionale sarà inoltre propedeutica alla creazione di uno o più Gruppi di Acquisto familiare o solidale funzionale anche alla fruizione di biglietti famiglia ed abbonamenti per servizi di trasporto, culturali, sportivi, ludici, turistici e altro.

Comma n.391 Legge di Stabilità 2016: A decorrere dall'anno 2016 è istituita la carta della famiglia, destinata alle famiglie costituite da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, con almeno tre figli minori a carico. La carta è rilasciata alle famiglie che ne facciano richiesta, previo pagamento degli interi costi di emissione, con i criteri e le modalità stabiliti, sulla base dell'ISEE, con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e con il Ministro dello sviluppo economico, da emanare entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge. La carta consente l'accesso a sconti sull'acquisto di beni o servizi ovvero a riduzioni tariffarie concessi dai soggetti pubblici o privati che intendano contribuire all'iniziativa. I soggetti che partecipano all'iniziativa, i quali concedono sconti o riduzioni maggiori di quelli normalmente praticati sul mercato, possono valorizzare la loro partecipazione all'iniziativa a scopi promozionali e pubblicitari. La Carta famiglia nazionale è emessa dai singoli comuni, che attestano lo stato della famiglia al momento del rilascio, e ha una durata biennale dalla data di emissione. La Carta famiglia nazionale è funzionale anche alla creazione di uno o più gruppi di acquisto familiare o gruppi di acquisto solidale nazionali, nonché alla fruizione dei biglietti famiglia e abbonamenti famiglia per servizi di trasporto, culturali, sportivi, ludici, turistici e di altro tipo.

Pubblicato il 19/01/2016