Welfare

Rendicontazione sociale dei Piani sociali di Zona

Articolo pubblicato più di un anno fa

All’appello mancano ancora tre Ambiti territoriali che non hanno presentato la rendicontazione sociale al dicembre 2014

Sono ancora tre gli Ambiti territoriali che non hanno presentato la rendicontazione della spesa sociale al 31 dicembre 2014, nonostante la scadenza fissata dagli uffici regionali dell'Assessorato regionale al Welfare fosse febbraio 2015. "In tutti i casi siamo intervenuti con una formale diffida ad adempiere – spiegano dall'Assessorato al Welfare – per accelerare quanto più possibile l'invio delle rendicontazioni. Quello che ci preoccupa è la stretta relazione tra la rendicontazione 2014 e la programmazione 2015. Infatti un'intera sezione della programmazione dei piani sociali di zona, con l'aggiornamento richiesto per l'annualità 2015, può essere formalmente compilata solo se in possesso dei dati sul rendiconto 2014". "È del tutto evidente che conosciamo le ragioni dei vari ritardi ma siamo anche all'avvio di una nuova procedura che è l'annuale appuntamento con la relazione sociale che ciascun ambito territoriale è tenuto a produrre entro giugno 2015 e, tanto la rendicontazione, quanto la programmazione 2015, sono aspetti centrali del monitoraggio dei servizi e degli interventi per la redazione della relazione sociale".
La necessità di avere in Regione tutte le rendicontazioni sull'utilizzo delle risorse finanziarie al 31.12.2014 è, peraltro, connessa al governo dei tempi di erogazione delle ulteriori risorse assegnate agli Ambiti territoriali, atteso che i vincoli di rispetto del Patto di Stabilità non consentono di liquidare tutte le somme dovute a tutti gli Ambiti territoriali, e occorrerà dare la precedenza e tener conto delle esigenze più urgenti di chi ha spinto più avanti l'utilizzo delle risorse e ha criticità di cassa che la Regione non può ignorare. Entro la fine del mese di luglio, infatti, l'Assessorato al Welfare procederà con i provvedimenti di liquidazione delle somme ancora non erogate a valere su FNPS – FNA – FGSA 2014, mentre sono in corso di predisposizione anche i provvedimenti di riparto per le medesime fonti finanziarie per l'annualità 2015.

Pubblicato il 31/07/2015