Minori

Quarta conferenza nazionale per l'Infanzia. Il benvenuto dell’Assessore Elena Gentile

Articolo pubblicato più di un anno fa

L’Assessore regionale al Welfare Elena Gentile dà il benvenuto alla delegazione ministeriale, a tutti i partecipanti ed esprime un sentito ringraziamento al Ministero per aver riconosciuto nella Puglia e nella città di Bari, un’officina di buone pratiche nelle politiche per i minori

Parte dalla Puglia il rilancio delle politiche per l'infanzia e l'adolescenza in Italia. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali nei giorni giovedì 27 e venerdì 28 marzo 2014 organizza a Bari, presso Villa Romanazzi Carducci, la quarta Conferenza Nazionale sull'Infanzia e sull'Adolescenza.
L'evento, che si svolgerà al massimo livello istituzionale, rappresenta l'occasione per far incontrare le amministrazioni centrali e territoriali, le associazioni, il privato sociale, le imprese e tutti gli attori che si occupano di infanzia e adolescenza, mettendo a disposizione più spazi di confronto e di riflessione. Per questa Conferenza, peraltro, si è registrata una partecipazione senza precedenti, con oltre mille iscritti.
"Sono due giorni di lavoro intenso – commenta l'assessore regionale al Welfare e Salute Elena Gentile – e il mio ringraziamento va al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per aver scelto la Puglia e la città di Bari quale sede della quarta edizione della Conferenza nazionale. È un riconoscimento importante alla Puglia e al Comune di Bari per aver saputo, costantemente negli anni, consolidare politiche mirate alle famiglie e all'infanzia, nonostante le scelte riduzionistiche di tagli finanziari importanti operati dal governo centrale, proprio nel momento dell'impoverimento più drammatico delle famiglie italiane successivo al dopo guerra. Abbiamo tenuto, fronteggiando la crisi con scelte di investimento importanti e qualificatrici per l'offerta dei nostri servizi. In Puglia oggi abbiamo  612 strutture dedicate a servizi per la prima infanzia per un totale di 13.803 posti utente tra asili nido, centri ludici e sezioni primavera, 191 strutture residenziali per 1.510 minori, 341 centri diurni per oltre 9000 posti utente. Sono i numeri di una offerta di servizi che ormai ha raggiunto tutti i Comuni pugliesi e ogni angolo, anche i più remoti, della nostra Regione".
Alla Conferenza nazionale partecipa la Regione Puglia con l'Assessorato regionale al Welfare che avrà una postazione dedicata assieme a quelle del Ministero e del Comune. Nella postazione dell'Assessorato regionale sarà possibile consultare materiale sulle politiche per i minori e le famiglie e incontrare il personale per ricevere le informazioni più aggiornate sui servizi pugliesi.

Negli Atelier di discussione, l'Assessorato al Welfare sarà impegnato direttamente con la presentazione delle seguenti buone pratiche:
1- il Buono Servizio di Conciliazione per i servizi socio educativi per la prima infanzia e per i minori, realizzato con le risorse del FESR a beneficio delle famiglie e dei tanti nuovi servizi nati proprio grazie ai fondi strutturali; 2-
2-  il piano straordinario per l'affido e la rilevazione annuale sui Minori Fuori Famiglia che conduce l'Osservatorio Sociale Regionale e che quest'anno ci consente di anticipare i dati del 2013 in assoluta anteprima rispetto alle rilevazioni nazionali, per dare grande evidenza ad una emergenza, quella dei minori allontanati dai nuclei familiari e dei minori stranieri non accompagnati, in cui troppo spesso i Comuni sono lasciati da soli;
3- i risultati dei progetti di intervento finanziati con il PAC Servizi di Cura e la mappatura dell'offerta dei servizi per la prima infanzia in Puglia;
4- l'estensione tutta pugliese dei Progetti di Vita Indipendente per i disabili minori, con età compresa tra i 16 e i 18 anni, per accompagnare i ragazzi disabili ad autodeterminare il proprio percorso educativo e il proprio progetto di vita.

Nel corso della plenaria introduttiva, nella mattina di giovedì 27 marzo, il Presidente Nichi  Vendola, insieme al Sindaco di Bari Michele Emiliano, saluterà le autorità e tutti i partecipanti in nome della Regione, e accoglierà il Ministro del Lavoro e Politiche Sociali Giuliano Poletti.
Nel corso della giornata il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, rivolgerà attraverso un videomessaggio il proprio saluto a tutti i partecipanti.
La giornata del 28 si aprirà con un'analisi  lavori dei singoli  gruppi moderata da Raffaele Tangorra, direttore generale del Ministero del Lavoro, e vedrà la partecipazione ai lavori, tra gli altri, dell'On. Maria Vittoria Brambilla, presidente della Commissione bicamerale per l'Infanzia, di Stefania Giannini,  Ministra dell'Istruzione, università e ricerca, di Vincenzo Spadafora,  Garante per l'infanzia e l'adolescenza, di Piero Fassino presidente dell'Anci, e molti altri autorevoli esperti nazionali.  

Pubblicato il 26/03/2014

Minori

successivi 10...