Famiglie

Presto la Carta per l'inclusione attiva

Articolo pubblicato più di un anno fa

Il nuovo strumento ministeriale per combattere le povertà

Nel prossimo mese prenderà concretamente avvio l'implementazione della "Carta per l'inclusione attiva" (o carta acquisti) nelle Regioni del Mezzogiorno, che interesserà una fascia mirata di popolazione, in condizioni di particolare fragilità economica per assenza di lavoro e carichi familiari. Per la Puglia sono stati stanziati oltre 34milioni di euro. La Carta per l'inclusione è molto importante perché consentirà l'attivazione di percorsi di inclusione sociolavorativa grazie al sostegno economico al reddito delle famiglie, e costituisce da subito uno strumento complementare alle politiche di inclusione che ciascun Ambito sta costruendo con il proprio Piano Sociale di Zona. Sarà per i nostri territori anche l'occasione per sperimentare una misura universalistica di sostegno al reddito che, assai probabilmente, nel corso del 2014 sarà implementata nella veste di SIA (sostegno per l'inclusione attiva).

La governance di questa nuova misura è particolarmente articolata, visto che coinvolge l'INPS per l'erogazione dei contributi e Regioni e Comuni per l'organizzazione dei percorsi di presa in carico, attraverso i Servizi Sociali professionali dei Comuni,  e per l'attivazione dei percorsi di inclusione sociolavorativa, a valere sulla nuova programmazione dei Fondi UE 2014-2020. A breve ulteriori informazioni. 

Pubblicato il 22/03/2014